Il braccialetto elettronico migliora la sicurezza sul lavoro

20 Sep 2019
Il braccialetto elettronico migliora la sicurezza sul lavoro

IL BRACCIALETTO ELETTRONICO MIGLIORA LA SICUREZZA SUL LAVORO

La Regione Lombardia ha dato il via ad un programma sperimentale che consente di proteggere i lavoratori attraverso un braccialetto elettronico.

Dispositivo di ultima generazione in grado di monitorare lo stato psico-fisico del lavoratore e i possibili rischi presenti nell’ambiente lavorativo.

Scopriamo allora il suo funzionamento.

Sicurezza sul lavoro: arriva il braccialetto salva vita

Nonostante le norme nazionali ed internazionali volte a tutelare la sicurezza ai lavoratori, nonostante i numerosi dispositivi di protezione collettivi e individuali, gli infortuni sul lavoro non sembrano voler diminuire.

Tuttavia la Regione Lombardia (altra regione che assieme al Veneto conta il maggior numero di infortuni sul lavoro) in collaborazione con la Camera di Commercio di Brescia ha ideato un braccialetto elettronico capace di controllare lo stato fisico del lavoratore e il livello di rischio presente nell’ambiente circostante.

Uno strumento in via sperimentale sino al 30 giugno del 2020, ma che già presuppone un cambiamento positivo per la sicurezza, soprattutto per i lavori dove il rischio di infortuni è molto alto.

Non possiamo dunque sapere se questo braccialetto elettronico funzionerà adeguatamente, ma di certo è un passo avanti per tutelare la vita dei lavoratori.

Braccialetto salva vita al polso degli operai

Il braccialetto - già in uso presso alcuni cantieri del bresciano - basta che sia indossato per rivelare due importanti parametri:

  • Informazioni sulla salute del lavoratore, come: la frequenza cardiaca e respiratoria; la quantità di ossigeno e di glucosio presente nel sangue; la temperatura; il livello di stress; la pressione arteriosa e molto altro.
  • Informazioni in merito all’ambiente in cui opera il lavoratore, tra cui: la qualità dell’aria; la temperatura; la pressione barometrica; l’illuminazione e il rilevamento della prossimità e geolocalizzazione con dispositivi di protezione.

Una connessione tra macchina e uomo che potrebbe davvero cambiare la carte in tavola.

A questo punto sorge naturale una domanda: e la privacy?

Dispositivi che garantiscono sicurezza sul lavoro e sulla privacy

L’interazione uomo e macchina spesso fa sorgere qualche dubbio in termini di privacy.

Effettivamente, considerando che il braccialetto controlla sia la fisiologia del lavoratore che l’ambiente in cui opera, può destare qualche timore.

Ma gli ideatori di questo strumento affermano che la privacy non è in alcun modo a rischio, ma anzi viene garantita e tutelata.

Non dimentichiamo i sistemi anticaduta per la sicurezza sul lavoro

Il braccialetto elettronico è sì un prodotto di ultima generazione ma di certo non può eludere gli infortuni sul lavoro se non vengono adottate adeguate misure per la sicurezza!

È fondamentale usare dispositivi di protezione (collettivi e/o individuali) e seguire corsi di formazione specifici relativi la propria attività, per una maggiore conoscenza e consapevolezza dei rischi presenti.

Tutela la vita assieme a noi, contattaci!

Lara Righetto

Lara Righetto

TUTELA LA VITA

Ti offriamo tutto l'aiuto necessario per salvaguardare i tuoi lavoratori.